Rimborso missioni dei Dottorandi

Almeno 15 giorni prima della partenza

 

a) Il dottorando/la dottoranda compila e firma la Richiesta Autorizzazione Missione, controfirmata da uno dei tutores, e la invia al coordinatore.

b) Il coordinatore firma la richiesta e la rimanda al dottorando/alla dottoranda;

c) Il dottorando/la dottoranda inoltra per email la Richiesta sia al sig. Silvano Gabriele (gabriele@lettere.uniroma2.it) sia alla dott.ssa Giordana Di Ermenegildo (giordanaposta2021@gmail.com), i quali la protocollano.

 

Al rientro in sede

 

a) Il dottorando/la dottoranda compila la Domanda di liquidazione missione missione indicando dettagliatamente tutte le spese sostenute. Alla richiesta vanno allegate tutte le ricevute in ordine cronologico e suddivise per natura (viaggio, pasti, hotel etc.).

b) Il dottorando/la dottoranda scansiona le ricevute e le inoltra per email al sig. Silvano Gabriele e alla dott.ssa Giordana Di Ermenegildo (vd. sopra). Assieme alle ricevute, trasmette:

  • la Scheda dati anagrafici;
  • copia del proprio codice fiscale;
  • copia di un documento di identità in corso di validità.

c) Il dottorando/la dottoranda consegna gli originali delle ricevute (o, nel caso di biglietti aerei o ferroviari digitali, una loro stampa) alla dott.ssa Giorgia Caso (giorgia.caso@uniroma2.it).

N.B.: poiché i documenti inviati devono essere sottoposto a controllo, l’erogazione del rimborso avverrà circa 30 giorni dopo il ricevimento della documentazione via mail e in originale.

 

Spese rimborsabili

 

1. Viaggio

 

  • Biglietti ferroviari in seconda classe (solo cuccetta; no vagone letto)
  • Biglietti aerei in classe economica (presentare sempre anche le carte d’imbarco)
  • Biglietti autobus urbani/exstraurbani e metro
  • Ricevute taxi (max € 25 al giorno). In caso di utilizzo del taxi è necessario presentare prima della partenza la Richiesta di autorizzazione all’uso del taxi.

N.B.: è escluso dal rimborso il mezzo proprio (cioè l’auto).

 

2. Alberghi o strutture assimilabili

Ricevute o fatture

N.B.: Le spese per gli hotel sono rimborsabili sino alla 2a categoria (tre stelle).

 

3. Pasti

 

Italia

Fattura o scontrino fiscale

N.B.: Sono rimborsabili due pasti giornalieri, entro i limiti complessivi di spesa (1 pasto € 22,26; 2 pasti € 44,26). Non sono rimborsabili la colazione e altri ristori oltre ai due pasti principali.

 

Estero

Ricevute e fatture entro i limiti di spesa della tabella ministeriale: rivolgersi alla segreteria amministrativa.

 

d) Quote di iscrizione a convegni e congressi

Ricevuta o fattura