L’Università di Roma Tor Vergata, sin dalla sua costituzione, ha sempre fornito un’ampia e articolata offerta di corsi nel campo delle antichità classiche, sia a livello di lauree triennali e specialistiche, sia – soprattutto – a livello di alta formazione dottorale. Negli ultimi dieci anni i due dottorati di ricerca in Antichità classiche e loro fortuna e in Storia antica, poi confluiti come aree di ricerca nel nuovo Dottorato di Ricerca in Antichità classiche e loro fortuna. Archeologia, Filologia, Storia, hanno infatti stabilmente occupato i primissimi posti nelle graduatorie nazionali sia per la qualità dell’insegnamento impartito e per l’eccellenza dei risultati conseguiti dai nostri dottori di ricerca, sia per le opportunità lavorative che i neo dottori hanno in molti casi ottenuto, in Italia e all’esterno, a breve distanza dal conseguimento del titolo.

Gli insegnamenti impartiti nell’ambito del Dottorato coprono una vasta gamma di aspetti del mondo antico, dalla filologia alla letteratura, dalla storia alla storiografia, dalla filosofia all’archeologia, dall’epigrafia alla papirologia, dalle antichità alla topografia. Gli studenti dei nostri corsi, pur avendo come obiettivo ultimo l’elaborazione di una ricerca originale e di alta specializzazione sotto la guida di uno o più docenti tutors, possono così avere una visione integrale dell’antichità e familiarizzarsi con le diverse modalità del suo studio.

Un aspetto fondamentale di questo metodo formativo è l’organizzazione di periodici incontri seminariali in cui i dottorandi sono invitati a proporre i risultati delle proprie ricerche al corpo docente e agli altri compagni di corso; in tali occasioni i giovani studiosi possono spesso avvalersi anche della preziosa competenza di autorevoli specialisti italiani e stranieri che collaborano alle attività del Dottorato o in qualità di docenti esterni o di visiting professors.

Numerose sono poi ogni anno le conferenze presso il Dottorato di eminenti studiosi della classicità e le opportunità per i dottorandi di soggiorni all’estero presso qualificati centri di ricerca sul mondo antico. Infine, al fine di fornire la maggiore visibilità possibile alle ricerche dei nostri studenti viene annualmente organizzato un convegno pubblico del Dottorato, con successiva pubblicazione degli atti, in cui di dottorandi possono relazionare sui temi di loro competenza.